lunedì 26 agosto 2013

Ripresa dei post: Participi presenti e passati.


Dopo la mia ingenuissima forma di protesta silenziosa, riprendo a scrivere qualcosa.
Ovviamente è solo il frutto di una mia irritazione che mi spinge a scrivere bianco su nero ;-) .
Sorvoliamo sul fatto di cronaca ( tragicissimo) : un vigilante spara a un vicino di casa, lo uccide e ferisce i suoi familiari. Il fatto è questo: il vigilante , participio presente, per effetto di qualche correttore ortografico troppo ligio, diventa "vigilate". Il fenomeno è simile ai tanti "insegnanti" che si trasformano in "insegnati", con orribile e stridente participio passato se riferito a persone ( i contenuti possono essere "insegnati", ma le persone no...)
Come Savinio e,  prima di lui, Freud insegnano, dietro ad ogni refuso c'è qualche diavoletto.
Forse coloro che vigilano dovrebbero essere vigilati prima di affidar loro un'arma da fuoco?
Quis custodiet custodes?
                                                                                                                                                         arz©

Nessun commento:

Posta un commento

PROPONI SU OKNO NOTIZIE

OkNotizie