lunedì 24 febbraio 2014

Nomina sunt consequentia ignorantiae.

Non vorrei essere frainteso. Nei confronti della signora che è morta ho una sincera compassione. 
Già è difficile vivere, se , per sovrammercato, però, ci troviamo un nome che ci segnerà per tutta la vita e che ci sottoporrà ai lazzi dei compagni di classe, agli ammiccamenti dei vicini di casa, alle risatine degli idioti di ogni risma, il peso dell'esistenza potrebbe essere insostenibile. E il condizionale, in questo caso, è un dolce eufemismo.
Mi auguro che la signora in questione ( che cito solo per evitare altri disastri di tale entità) sia riuscita a metabolizzare la disgrazia di avere un nome e un cognome così terribilmente accostati, che sia riuscita a vivere una vita per quanto possibile “normale”; non posso pensare che i suoi due genitori, nell'attimo fatale dell'attribuzione di un nome alla figlia, però, si siano macchiati di un delitto difficilmente perdonabile , anche se qualcuno troverà le attenuanti nell'ignoranza e nell'inconsapevolezza del disastro onomastico compiuto.
Che la terra sia lieve alla signora, ma che un macigno schiacci quei genitori che per ignoranza, per spirito goliardico, per malinteso senso dell'umorismo attribuiscono alla loro prole un nome che sarà una macina appesa al collo per tutta un'esistenza.

arz

domenica 16 febbraio 2014

Utili idioti e inutili idioti. Riflessioni su un quasi chiasmo.

Alfano, sancendo, a parole, la rottura con Berlusconi con parole forti, afferma che l'Innominabile è circondato da utili idioti ( riprendendo così l'accusa di quest'ultimo che ha accusato il leader della Nuova destra di fare il gioco dei Comunisti).
Poi, per rafforzare il concetto Alfano specifica e ribalta : l'Innominabile è circondato non solo  da "utili idioti”, ma da “idioti inutili”.
Non voglio porre la questione sul piano grammaticale e fare una dissertazione tra valore descrittivo e distintivo dell'aggettivo. 
Ad Alfano manca il “quid”, il pronome, non certo l'aggettivo.
Quel che mi interessa, nella farsa che sta intessendo, è sottolineare quanto il parricidio di Alfano sia ancora incompiuto e preluda, nonostante l'offesa, al ritorno del figliol prodigo nella casa paterna, quando la legge elettorale lo obbligherà.

Gli idioti sono i compagnucci dell'Innominabile, non l'Innominabile stesso. 
L'Innominabile stesso, come si può ben notare, in posizione “up”, può dare senza remora dell'idiota al suo sottoposto. 
Mi sembra sia chiaro chi comandi, no? 
 arz

lunedì 10 febbraio 2014

Non toccatemi il mio Brand!

Dopo il referendum svizzero, potrei esigere dai nostri deliziosi confinanti una traduzione maccheronica dei marchi di una loro multinazionale in una lingua diversa dalla mia?
Buitòn, Motten, Saint Pèllerin...
Basta aggiungere qualche enne qua e là, qualche troncamento, suvvia!


Figure da cioccolatai. Swizzero? No, Novi...

Per pura divulgazione:
http://dizionari.corriere.it/dizionario-modi-di-dire/F/figura.shtml



domenica 2 febbraio 2014

Ipotetiche della realtà

http://www.repubblica.it/politica/2014/02/02/foto/augias_dopo_gli_attacchi_di_grillo_al_rogo_il_suo_libro-77502179/1/#1


http://it.wikipedia.org/wiki/B%C3%BCcherverbrennungen

Ah! Se nessuno tra gli ispiratori del movimento farà presente la questione al "militante", si assumerà qualche responsabilità.Storica.
                                                                                                                                                             arz

PROPONI SU OKNO NOTIZIE

OkNotizie