sabato 27 dicembre 2014

Dialogo tra un aspirante lavoratore pubblico e un non so ( sulla licenziabilità dei dipendenti pubblici)

Ispirato dai commenti del seguente articolo del Corriere:
www.corriere.it/economia/14_dicembre_27/ichino-licenziamenti-nuove-regole-valide-anche-gli-statali-b6f774d4-8da8-11e4-8076-7a871cc03684.shtml

Datore di lavoro:- Io cerco una persona preparata e che sia adatta alla difficile mansione che intendo affidarle-.
Aspirante lavoratore: - Son qui per questo!-
Datore di lavoro: - Ha dei titoli? Una certa esperienza?
Aspirante lavoratore: - Sono laureato e specializzato. Non ho grande esperienza, ma credo di poter fare bene questo lavoro.-
Datore di lavoro:- Laureato, d'accordo; ma si sa che in Italia chi si laurea può essere benissimo un ignorante. Si comprano gli esami e, se sei amico dell'amico...mi ha capito?
Aspirante lavoratore: - No, francamente. Mi sono laureato e ho superato un esame di specializzazione e non ho nessun amico in Paradiso, glielo posso assicurare.-
Datore di lavoro: - E allora? Non vorrà mica farmi credere di essere superiore agli altri se ha superato degli esami. Conosco tanti laureati che non valgono una cippa e persone con la Terza Media che sanno fare bene il loro mestiere! Io, per esempio, che non sono laureato, ho sotto di me una cifra di dipendenti-
Aspirante lavoratore: - Evidentemente lei ha fiuto per gli affari e ha capacità che altri non hanno!
Datore di lavoro:- Non faccia il lecchino! Io valuto le persone soltanto sul campo!-
Aspirante lavoratore: - Eccomi qua! Quando vorrà, potrà mettermi alla prova!-
Datore di lavoro: - La avverto che lo stipendio sarà basso...
Aspirante lavoratore:- So di far cosa inopportuna nel manifestare questa mia piccola perplessità: io vengo dal Meridione e qui al Nord mi chiedono per l'affitto circa 250-300 euro per una camera in comune con altri. Non ho grandi esigenze, ma devo stare perlomeno dentro alle spese-.
Datore di lavoro:- La questione non mi riguarda; inoltre, sappia che potrò licenziarla quando mi pare.-
Aspirante lavoratore:- La legge ora glielo permette.-
Datore di lavoro: - Poiché lei avrà un lavoro a termine , inoltre, deciderò io, a capocchia, quando pagarla...-
Aspirante lavoratore: - Questo mi lascia un po' perplesso: dovrò far ricorso ai miei per mantenermi. La cosa mi mette in seria difficoltà-
Datore di lavoro: - Sappia, inoltre, che, in realtà, il suo datore di lavoro non sono io!-
Aspirante lavoratore: - Mi sembra un po' strano...-
Datore di lavoro:- Lei, non si meravigli, diventerà un lavoratore pubblico e quindi è dipendente di tutti i contribuenti!-
Aspirante lavoratore:- Oh, ma è magnifico! Sarò utile alla comunità! Non c'è niente di meglio che dedicare le proprie energie per concorrere allo sviluppo spirituale della società!-
Datore di lavoro:- Mi sembra di averla già sentita questa cosa...-
Aspirante lavoratore:- Sì, è un articolo della Costituzione...-
Datore di lavoro: - Il suo entusiasmo è inopportuno: non mi parli di queste cose vecchie! Noi siamo persone dinamiche e giovani!Noi siamo per il movimento aggressivo, l'insonnia febbrile, il passo di corsa, il salto mortale, lo schiaffo e il pugno! -
Aspirante lavoratore: - Vedo che anche Lei ama le citazioni!-
Datore di lavoro: - Bene, sappia che lei dovrà rispondere a tutti.-
Aspirante lavoratore: - Mi sembra logico.-
Datore di lavoro: - Forse non mi ha capito.-
Aspirante lavoratore: - Dovrò rispondere del mio lavoro, giusto?-
Datore di lavoro: - Scusi, ma mi sembra che lei sia molto ingenuo. Del suo lavoro risponderà alle persone con cui avrà a che fare e che costituiscono lo 0,003% dei contribuenti.-
Aspirante lavoratore: - Una piccola percentuale, dunque.-
Datore di lavoro:- Piccolissima. Anche se svolgerà al meglio il suo lavoro, avrà una gratificazione e un riconoscimento proporzionale al numero delle persone con cui entrerà in contatto. Lei dovrà, però, rispondere moralmente a tutti i contribuenti, al 100% dei contribuenti!
Aspirante lavoratore: - Ma come potrò rispondere del mio lavoro a chi non lo potrà conoscere poiché non avrà potuto valutarne l'efficacia e il valore?-
Datore di lavoro: - Si baseranno sulla loro esperienza personale.-
Aspirante lavoratore: - Non capisco...-
Datore di lavoro: - Vedo che lei non è così sveglio nonostante i suoi studi...
Aspirante lavoratore:- Lo ammetto.-
Datore di lavoro: Le sarà capitata qualche brutta esperienza, che ne so? Col fruttivendolo? Col macellaio? Col panettiere?-
Aspirante lavoratore: - Be', sì: l'altro giorno il panettiere ha servito la signora che era venuta dopo di me e io mi sono un po' arrabbiato...-
Datore di lavoro: - Ritornerà da quel panettiere?-
Aspirante lavoratore:- Be', se avrò tempo, andrò dal panettiere vicino, anche se mi è un po' scomodo.-
Datore di lavoro:- Bene , nel caso in cui lei si dovesse recare dal nuovo panettiere, che cosa farà?-
Aspirante lavoratore:- Chiederò i soliti cinque panini...Che cosa dovrei chiedere?-
Datore di lavoro:- Vedo che proprio lei è tardo di comprendonio! Lei dovrebbe investirlo di contumelie: “Come si è permesso di servire la signora per prima? Ero arrivato prima io!Lei, prestinaio della malora, è un mascalzone!”
Aspirante lavoratore: - Ma perché dovrei? Non è stato il nuovo panettiere a commettere la scorrettezza!-
Datore di lavoro: - Vedo che proprio non ci arriva: non importa assolutamente nulla che non sia stato lui! Fuor di metafora: se lei vorrà lavorare nella pubblica amministrazione, dovrà abituarsi a reggere le offese di chiunque perché chiunque nella sua vita avrà avuto qualche brutta esperienza con un pubblico dipendente. Non è impossibile imbattersi in un insegnante coglione, un giudice che ti fa perdere la causa, un vigile cieco per gli altri e peggio di Argo per te. E' una semplice questione statistica. Ecco le daranno del fannullone, dell'imbroglione, dello scansafatiche, del fancazzista, del raccomandato e così via...-
Aspirante lavoratore: - Ah!-
Datore di lavoro: - E' pronto a tutto questo? -
Aspirante lavoratore: - Be', no... Se qualcuno me lo dicesse in faccia ….!-
Datore di lavoro: - Non si preoccupi, non glielo diranno quasi mai in faccia.
Ci sono sempre i commenti sui giornali, il discredito da bar, il commentino alle spalle...-
Aspirante lavoratore: - Non credo di essere pronto a tutto questo...
Datore di lavoro:- Glielo avevo detto all'inizio. Noi stiamo selezionando i migliori!-
Aspirante lavoratore (sempre più perplesso): - I migliori?-
Datore di lavoro: - … i migliori!-

arz


Nessun commento:

Posta un commento

PROPONI SU OKNO NOTIZIE

OkNotizie