venerdì 15 maggio 2015

Gli Anti-INVALSI










Attenti ai prof anti-Invalsi: 
negano il futuro ai loro allievi


Ogni mobilitazione ha il suo slogan. Quello di Boycott Invalsi è stato «Non siamo numeri e crocette». Cosa dice questo slogan? Che la scuola italiana è ormai – complessivamente – un caso perso. Dead Institution Walking.
-------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
Riporto con un semplice "copia e incolla"  l'incipit di un intervento di un docente di un certo spessore su un quotidiano on line che si pronuncia contro il boicottaggio dei test INVALSI. 
Sono consapevole che, quando si scrive in Rete, si è un po' rilassati. Aggiungete il fatto che sapete quanto mi secchi sottolineare gli errori degli altri, quando io stesso ne commetto tanti, ma la rilassatezza, a volte, e da un pulpito più elevato del mio, inficia l'efficacia dell' argomentazione, e questo è imperdonabile. Correggo, ma con qualche titubanza : io non sono un docente di un certo spessore; anzi, penso di essere ormai un docente di una certa evanescenza ;-)

"Ogni mobilitazione ha il suo slogan quello di "Boycott Invalsi è stato:«Non siamo numeri e crocette». Che cosa dice questo slogan? Dice che la scuola italiana è, ormaicomplessivamenteun caso perso: "Dead Institution Walking".

Cari pro-INVALSI, vi consiglio  minor rilassatezza e più attenzione alla forma, altrimenti come farete a convincere i docenti dell'utilità di una ricognizione oggettiva ( e non approssimativa)  delle competenze degli studenti italiani?
arz

Nessun commento:

Posta un commento

PROPONI SU OKNO NOTIZIE

OkNotizie