venerdì 4 maggio 2012

La Lega e l' apologia di reato

Due parlamentari, Calderoli e Stucchi, incontrano in carcere il responsabile di un sequestro di persona a mano armata ( fucile, pistola e coltello). Pur dimostrando comprensione per l'impiegato sequestrato ( e minacciato), offrono i loro legali per la difesa del sequestratore.
Se qualcuno mai avesse avuto un dubbio, la Lega si dimostra per l'ennesima volta un partito che ritiene che un reato (grave) sia giustificabile e comprensibile. Apologia di reato. Punto. Se poi la magistratura non ha la forza di procedere oltre è un problema suo. Per quanto mi riguarda, i  membri di un partito che giustificano e minimizzano un sequestro di persona a mano armata rientrano tra le persone a cui non stringerei la mano. Neanche con un fucile puntato.
                                                                                                                                                     arz©

Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille! Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.

Nessun commento:

Posta un commento

PROPONI SU OKNO NOTIZIE

OkNotizie