domenica 11 novembre 2012

Fine del "pissi pissi bao bao".

Ho scherzato e ho giocato sul registro del grottesco, disegnando i docenti come i nuovi cospiratori dediti ad un unico obiettivo: la conquista del Potere del Mondo.
Il gioco non vale la candela.
Se devo riassumere le mie intenzioni iniziali, queste ultime erano semplici: volevo dimostrare che il pregiudizio nei confronti di chi si occupa di scuola è saldissimo.
Vi indico i link di due blogger che ritengo, come dire?, "quelli  intelligenti" ( e sicuramente molto più colti del sottoscritto ; lo scrivo senza alcuna ironia).
Leggetevi i loro interventi precedenti a quest'ultimo e , nonostante che non sempre le loro posizioni siano condivisibili, brilla il loro rigore intellettuale, pur ispirato da posizioni politiche ben distanti tra loro.
Ecco: ora scrivono di scuola e , purtroppo, a mio avviso, del loro acume rimane ben poco.

 http://malvinodue.blogspot.it/2012/11/blog-post_11.html
 http://diciottobrumaio.blogspot.it/2012/11/quelli-intelligenti.html

Questo scivolare nella banalità e spesso nello sfottò ( ...e loro non fanno umorismo, come il sottoscritto, se non tangenzialmente), anche da parte di chi fa della professione intellettuale un vanto, è , sempre a mio avviso, il segnale ferale, il c.v.d. della validità della mia prima ipotesi.
Anch'io non voglio, come loro, alimentare le polemiche.
Pochi , pochissimi, leggono quel che scrivo e forse è meglio così.
Ai pochi, comunque, il mio invito è solo a leggere e a riflettere.
Se hanno poi l'ubbìa di mettere nero su bianco per controbattere perché feriti per l'ennesima volta nella loro dignità, si astengano: è evidente agli occhi di qualcuno che hanno tempo da perdere.
"Zitti e mosca!"
Bel paradosso e fonte di notevole tristezza, a ben pensarci, se detto da chi utilizza  i tasti del computer per esprimere il proprio pensiero.
                                                                                                                                         arz© 

Nessun commento:

Posta un commento

PROPONI SU OKNO NOTIZIE

OkNotizie