mercoledì 7 dicembre 2011

Sacrificio

Come volevasi dimostrare: la parola "sacrificio" non era pronunciabile .
La ministra Fornero si è bloccata qual Fonzie in procinto di proferir la parola "Scusa".
Poi, ha pianto.
Il professor Mario Monti ha dovuto dare un senso al pianto e ha nominato la parola indicibile, ma come glossa al cedimento emotivo della collega.
Siamo ancora nei dintorni del sacro, dell'ineffabile o del non dicibile, se preferite.
Quando si fa un sacrificio, in qualsiasi caso, si sacrifica un altro, animale di albo o nigro pelo o vittima umana che sia.
Non sacrifichiamo noi stessi. Mai.
©arz
Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille! Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.

Nessun commento:

Posta un commento

PROPONI SU OKNO NOTIZIE

OkNotizie