giovedì 10 novembre 2011

Fedro 2011: Italia parturiens Montes

Italia parturibat, gemitus immanes ciens, eratque in terris maxima expectatio. At illa Montes peperit. Hoc scriptum est tibi, qui, magna cum minaris, extricas nihil.

Spannometric transléscion:

L'Italia partoriente

Sto paese del piffero c'aveva le doglie, gridando come un pazzo,
manco dovesse fare una manovra lacrime e sangue!
Nell'orbe si aspettava un bimbo muscoloso, erculeo, con i controcazzi:
avrebbe governato con vigor il peggiore dei popolazzi
e l'avrebbe tolto dal letame in cui eternamente langue...
Ma la solita operazione di palazzo partorì un Monti, deboluzzo deboluzzo,
che avrebbe dovuto conciliare Scajola con D'Alema,
insomma, appena nato, faceva pena.
La favoletta l'ho scritta per voi, Italiani,
che credete ancora alle promesse, a quelle grandi,
all'uom della salvezza,
restando perennemente buoi,
purché ognun, sia chiaro,
si faccia i cazzi suoi.
©arz

Va be', ho un po' di acidità di stomaco...Pessimismo da cattiva digestione!

Nessun commento:

Posta un commento

PROPONI SU OKNO NOTIZIE

OkNotizie